DA DOVE VENGO IO - CENT'ANNI vol.1

giovedì 29 novembre 2007

Poi dici la sfiga: a letto con 39 di febbre a cinque giorni dallo Scerbanenco...


Sembra una barzelletta e invece è vero: a cinque giorni dalla trasferta valdostana mi becco le placche in gola e mi ritrovo steso con la febbere a trentanove (e mezzo).
Ma si può essere più sfigati?
Sarà mica la macumba degli altri finalisti...? ;-)
Ad ogni modo il mio medico, che mi ha ordinato inienzioni da cavallo (che fanno un male cane e dunque, per la legge del contrappasso, dovrebbero guarire miracolosamente), dice che sarò in piedi per martedì.
Speremm...


12 commenti:

baba ha detto...

conosco PERFETTAMENTE quelle iniezioni: penicillina, vero? comunque sì, con quelle guarisci subito! (però, povero sedere! ohi ohi...)

Simone Sarasso ha detto...

Non so se si tratti di penicillina, ma posso assicurarti che fanno un male cane...
Detto questo, se servono a guarire, si stringe i denti e si prosegue di buco in buco...:-)

Anonimo ha detto...

Guarda il lato positivo: meglio ammalarsi prima che durante lo Scerbanenco...
Ricordo anche io delle punture che facevano un male cane quando avevo le placche in gola, ma pensavo che ormai non si usassero più!
Mi raccomando la sciarpina quando vai su in Val d'Aosta!
Ciao,
Barbara

Anonimo ha detto...

auguri di lesta guarigione

la legge di murphy è sempre dietro l'angolo anche quando la casa è rotonda

emanuele

Steve ha detto...

Ciccio lascia perdere le punture e usa il metodo Igino: due aspirine e un bel bicchiere di whiskey prima di andare a dormire...
Se non muori enl sonno, guarisci al volo....:-)))

Scherzo!! Anzi se vuoi vengo io a bucarti il deretano..

Simone Sarasso ha detto...

@tutti: un grazie per la solidarietà (anche quella riservata al mio illustre deretano...:-)) e per l'affetto.
Vedrò, tra wihsky, punture e scongiuri anti-Murphy di rimettermi in sesto per martedì (sciarpa di lana a manetta, ça va sans dire...)

Andrea Patassa ha detto...

Ciao Simone, vengo a conoscerti solo ora bazzicando su Anobii. Metterò un pò il naso nel tuo blog, se ne hai voglia passa sul mio.
Un salutone! :)

Anonimo ha detto...

Vai tranquillo... sarai in gran forma, te lo garantisco io... la febbre passa e i ricordi restano

E ricorda che il deretano è il miglior posto per un buco...

God Bless you
Pava

Simone Sarasso ha detto...

@Andrea: tra le varie febbricitazioni ho dato una sbirciatina al tuo weblog e mi pare molto interessante. A proposito, fateci un giro: http://patassa.blogspot.com/
Appena mi ripiglio, magari ci ripasso e lascio un commentino...:-)

@Pava: grazie per il sostegno, amico Pava. Continuo ingordo con la mia dose di antibiotici da cavallo e ragiono duro sulla miglior ubicazione per un buco.
Il deretano non mi sembra il posto sbagliato.
Anche se l'orecchio...
Ma non vorrei andare più in là.
Temo il presieguo...

Anonimo ha detto...

Avranno tre/quattro anni, ma quei bambini sono un ricettacolo di germi!!! E tu te li becchi proprio tutti...
Buona guarigione, allora.
Mi raccomando: chiappe rilassate!

Oliva

Carmelo PECORA ha detto...

Simone, "In bocca al lupo" (detto da me ha più valore) per tutto e guarisci presto,quanto prima comprerò e leggerò il tuo libro.
mi sono dispiaciuto di non averlo acquistato a Genova, ma sono pronto a recuperare.

Un abbraccio a presto

Simone Sarasso ha detto...

@Oliva: dannati piccoletti...;-)
Tra l'altro, effetti collaterali inspiegabili: oggi ho l'epiglottide grande come una moneta da un euro e parlo come Mignolo di Mignolo e il Prof....
Vabbuò, ho capito: rilasso le chiappe e attendo paziente la signora del piano di sotto per la Furatà quotidiana...
@Carmelo: Crepi il lupo (e dà un'occhiata al nuovo post)!
La riabilitazione è dura e fatico a rimettermi in forze, ma martedì, a qualunque costo, I'll be there!
Grazie per il tuo affetto nei confronti del mio libello.
Se ti capitasse di leggerlo, mi raccomando: fammi sapere che ne pensi!
La mail è sempre la medesima: simonesarasso@tiscali.it