DA DOVE VENGO IO - CENT'ANNI vol.1

lunedì 14 gennaio 2008

United We Stand, booktrailers, qualche recensione left behind e altre amenità


Cari lettori, post miscellaneo ed omnicomprensivo per raggruppare un po’ di segnalazioni e novità.

Partiamo da United We Stand, ultima nata (le graphic novel, si sa, son signorine…) in casa Sarasso e perciò catalizzatrice d’attenzioni.

La prima settimana di vita della creatura ci ha regalato un sacco di soddisfazioni: molte mail di affetto e incoraggiamento, un sacco di visite al sito (siamo prossimi alle 500 nel momento in cui scrivo. In una settimana è davvero un gran risultato: col blog credo di averci messo un mesetto), ma soprattutto diversi articoli da parte della stampa specializzata. Ci fa davvero piacere che buona parte delle testate che ci hanno dedicato dello spazio non si occupino di letteratura ma di economia e di web: l’aspetto rivoluzionario dell’approccio di UWS al mondo dell’editoria digitale ci sta particolarmente a cuore. Così come la sua natura ibrida a cui un unico medium va stretto. Se ne parla diffusamente su VeneziaDaVivere, su FirstDraft e se ne discute persino all’Università La Sapienza di Roma. Chi andasse di fretta, può trovare la rassegna stampa aggiornata nella sezione apposita del War Journal di UWS, qui.

Tra le novità di questa settimana, la pubblicazione del secondo contenuto speciale e l’implementazione della newsletter nel sito. Come sapete, ogni settimana il mondo di UWS si allarga e si svela, un passo alla volta.

Questa settimana potrete conoscere i primi personaggi della nostra storia, il Premier e il Vice.

Li trovate qui, nella sezione characters.

E se proprio non ce la fate a star dietro al frenetico implementarsi di www.unitedwestand.it ma vi girano un po’ a sapere d’esservi persi l’ultima novità, noi di casa abbiamo la soluzione, don’t worry. Abbiamo creato per voi la newsletter. Il box d’iscrizione lo trovate nella homepage del sito; non avete che da inserire il vostro indirizzo mail e ogni qual volta aggiungeremo qualcosa al sito ve lo faremo prontamente sapere.

E poi non dite che non vi si vuole bene…

Cambiamo completamente campo da gioco e spostiamoci sul fronte recensioni/segnalazioni.

A più di sei mesi dalla sua uscita in libreria, c’è ancora chi parla di CONFINE DI STATO.

Gian Paolo Serino propone un estratto del mio libello su Freek e l’ottimo sito Mangialibri.it (basta inserire la keyword CONFINE DI STATO nel motore di ricerca del sito e approderete al "pezzo") pubblica una lusinghiera recensione in cui si accenna en passant anche a TURKEMAR.

Proprio di TURKEMAR invece si parla in un post assolutamente delizioso apparso sul sito http://massim.wordpress.com. Delizioso in particolare il riferimento a un nonno barbiere nella Torino dei ’50. Per me che in un barber shop vecchio stile ci ho trascorso le ore più felici dell’infanzia è una bella emozione che un rappresentante della categoria, molte primavere or sono, si prendesse la briga di allungare qualche soldo per far suonare il Busca. Curiosi, né (come parlo di Torino, l’accento s’impadronisce della mia penna)?

L’intera storia qui.

Cambiando ancora argomento, ci spostiamo nell’ardimentoso campo del Sarasso Live in giro per lo Stivale.

I mesi che verranno saranno fitti d’impegni e trasferte, quasi tutti strategicamente piazzati nei week-end causa lavoro a scuola.

L’impegno più vicino è giovedì 17 gennaio alla Libreria del Giallo. Chez Madame Tecla Dozio si discuterà, a partire dalle 21.00, di booktrailers (titolo della serata: Di cosa parliamo quando parliamo di booktrailer). Serata mondiale condotta dalla padrona di casa e da Gian Paolo Serino, organizzata dalla magnifica Annarita Briganti. Insieme a me sul palco una pletora di ospiti, tra cui il mio amico Paolino Roversi e lo spettacoloso John Vignola. Vera chicca della serata, la presenza di Gianni Fantoni. Personalmente, adoro Fantoni da quando lavorava nelle strisce estive di Canale 5 coi Trettrè. Lo ossessionerò per farmi l’imitazione del pomodoro…

Durante la serata ci sarà una sorta di booktrailer contest, al quale la nostra squadra concorrerà con ben tre titoli (TURKEMAR, CONFINE DI STATO, UNITED WE STAND). A farmi compagnia ci saranno anche i registi dei booktrailer: Matteo Bellizzi (CDS) e il mio socio Daniele Rudoni (UWS).

Cosa ci sia in palio non è dato sapere. Ad ogni modo, fate il tifo per noi, mi raccomando.

Sabato 19 gennaio, in diretta su RADIO 2 alle 13.00, sarò ospite di Luca Crovi a Tutti i colori del giallo. Insieme a me Giampaolo Simi e Andrea Villani. Sarà una bella occasione per conoscere finalmente Giampaolo, dal momento che il 6, 7 e 8 marzo saremo entrambi ospiti del Colloque International :
Le roman policier, l'histoire, la mémoire. Italie et Amérique Latine
, organizzato dall’Istituto di Cultura Italiana di Marsiglia, che si terrà all’ Université de Provence a Aix en Provence.

Sabato 2 e domenica 3 febbraio, invece, sarò a Suzzara per la seconda edizione del Festival NebbiaGialla.

Il direttore artistico del festival è Paolo Roversi e proprio del suo ultimo romanzo Niente baci alla francese sto cercando di organizzare una presentazione in quel di Novara. Non appena la cosa sarà definita vi fornirò tutti i dettagli.

E proprio con la segnalazione dell’ennesima presentazione di CONFINE DI STATO vado a chiudere questo chilometrico post. Sabato 9 febbraio verso le 18.30 sarò a Bologna in quella fantastica libreria che è Modo Info Shop. La serata sarà particolarmente gustosa perché con me ci sarà il mio fratello di sangue Jadel Andreetto dei KAI ZEN e forse anche un signore distinto che di nome fa Valerio ma che tutti chiamano semplicemente Magister.

Mi pare di non aver dimenticato nulla, nonostante l’Alzheimer precoce e galoppante.

Ah no! Per l’appunto…

Avete notato il post criptico su OPIFICIO MAGENTA? Che cosa sia OPIFICIO MAGENTA, per ora, non mi è concesso dire. Ma occhio a questo nome. Tra un po’ ne sentirete parlare parecchio in giro per il web…

Una rivoluzione (non solo letteraria) è alle porte.

Salumi e baci!

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Salumi e baci? Salumi?
Secondo me hai bisogno di un po' di riposo, Simo'
Fa d'uopo... :-)
Bologna.
Il nove febbraio.
Ore 18.30 circa.
Tu, un quarto dei Kai Zen, il Magister...
Potrei anche esserci.
Potrei, lavoro permettendo.
Chissà.

Mario Uccella

Simone Sarasso ha detto...

Salumi, salumi...
Via che si celia...
Mario, che bello sarebbe se ce la facessi! E' la volta buona che si fanno qauttro chiacchiere!

Anonimo ha detto...

Simone, la prima volta che ho conosciuto Fantoni gli ho chiesto il pomodoro poi ho visto il suo show a teatro e ho scoperto che è soprattutto un grandissimo attore. ciao
PS la 'magnifica' ieri è crollata per emicrania da emozione/stanchezza/super lavoro, speriamo bene.

Simone Sarasso ha detto...

Fantoni è davvero un genio. Come in generale lo sono i comici della sua generazione. Mi piacerebbe un sacco fare qualcosa con lui.
Chissà che non sia la volta buona per conoscersi e fare quattro chiacchiere.
Magnifica, riguradati mi raccomando! Che giovedì è vicino e non ci puoi lasciare soli...
P.S. Mi hai chiamato ieri pomeriggio? Probabilmente ero al duro lavoro e avevo il cellulare staccato. Oggi idem, ma domani ci si può sentire.

Annarita ha detto...

Ti ho chiamato per il video di UWS. Quando puoi mi richiami?
Grazie. ciao

Simone Sarasso ha detto...

Oggi sono parecchio incasinato.
Puoi chiamarmi domattina verso le dieci?

Anonimo ha detto...

Ma porca pupazza lolla!!!! manco una data nel Veneto no eh? Eccheccacchio!!! Marsilio è veneziana… faje movere er culo a Jac, che organizzi una presentazione da qualche parte nella veneta terra negra… a vicenza la libreria galla fa molte presentazioni…

emanuele (il solito, quello ch spara bojate e poi sparisce - ma solo per motivi di lavoro)

Simone Sarasso ha detto...

@Emanuele: in effetti hai ragione, io che ho sangue veneto nelle vene non ho ancora portato in tour il mio libello da quelle parti. Vedremo di provvedere, ora sento il boss...;-)