DA DOVE VENGO IO - CENT'ANNI vol.1

venerdì 21 dicembre 2007

Un paio di recensioni rimaste indietro...


Natale: tempo di recuperi, di regali e di malanni di stagione.
Il vostro cagionevole autore over 100 preferito, complice il sanissimo posto di lavoro, è di nuovo inchiodato a letto: questa volta con una simpatica influenza intestinale (il bambino D. mi sorrideva dicendo: "Maestro, mi fa male la pancia..."; ventiquattrore dopo ero un tutt'uno con la tazza del cesso...)
Avrei voluto postare qualcosa di nuovo (a dire il vero ho un'ideuzza su Star Wars. Ci sto lavorando...) ma le forze vengono meno.
Ne approfitto per fare un po' d'ordine fra tutto quello che è uscito sul mio libello dopo lo Scerbanenco. Molte recensioni e qualche intervista, ma per evitare di tediarvi ne ho scelte solo tre.
Beninteso, i giornalisti ce la mettono tutta per far bene il proprio mestiere, ma il romanzo è sempre quello. Alla venticinquesima recensione è difficile tirare fuori una lettura innovativa.
Il primo pezzo è vecchiotto (ha quasi due settimane) e proviene dalla fanzine degli studenti dell'Università di Pavia. Here it is.
Il secondo intervento, di un campanilismo sfrenato, è un estratto di Notizia Oggi (Edizione di Vercelli) del 17 dicembre. Noterete fin dal titolo che si parla delle mie origini vercellesi e potrebbe sorgervi qualche dubbio (Guagliò, niente niente è una vita che ti dici novarese e chistu se ne esce fuori che sei di Vercelli?).
Mistero svelato in fretta: nasco vercellese e alla veneranda età di 27 anni mi trasferisco a Novara.
Tutto chiaro?
(Nota: la presente è per i locals miei conterranei, che da anni alimentano una snervante rivalità Novara-Vercelli. Io, apolide per vocazione, francamente me ne infischio)
L'ultimo contributo intorno a Confine di Stato mi sta molto a cuore.
E' firmato Roberto Laghi e proviene da La Manica Tagliata Radio. La trasmissione di Roberto si chiama La Mongolfiera e potrete ascoltare l'intervento sul mio romanzo alle 16.00 e alle 22.00 di oggi (venerdì 21 dicembre) cliccando qui. La radio, al momento, non è munita di podcast (they're working on it...). Per cui: o beccate il pezzo oggi o nisba...:-)
Godetevi lettura ed ascolto.
Io torno tra le coltri.

P.S. gli auguri ve li faccio più avanti, che c'è tempo...

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Simone,
ti capisco per l'ifluenza intestinale..da quando il mio bimbo va all'asilo on manco mai di prenderla 1 o 2 volte l'anno. Hanno una contagiosità pazzesca.
Per il resto volevo farti i classici auguri visto il periodo. Volevo regalare ad un paio di amici Confine per Natale, ma mi sono mossa tardi. Purtroppo non si trova tanto facilmente in libreria (almeno in quelle piccole), ma uffa perchè non parli con i tuoi amici della Marsilio?!
Ciao, a presto e non esagerare con panettoni, cotechini e C...
Barbara

Simone Sarasso ha detto...

Ciao Barbara!
Anzitutto Buon Natale anche a te e auguri di buona fine e buon principio (più istituzionale di così...)
Niente auguri ma solo carbone per il contagiosissimo bambino D. (ora ci parlo io con la Befana...) :-)
Altro che cotechini e panettoni: se continua così "nataleggerò" a riso bollito e patata schiacciata... Mannaggia la pupazza!
Corro a sgridare i "marsiliesi" per la cattiva distribuzione (che, peraltro, se sotto Natale il tuo libro non è in libreria, mica è una brutta notizia... Attendo con gola i rendiconti decembrini)

Anonimo ha detto...

See patata schiacciata e riso bollito....poi dopo le feste ci dici tutto quello che ti sei sgrufato!!
Io potrò mangiare poco e bere ancora meno, sono quelle che io chiamo le "gioie delle maternità"!
Ciao!
Barbara

Simone Sarasso ha detto...

Hai voluto la bicicletta?
Comunque sì, puoi contarci!
Dopo le feste, resoconto culinario dettagliato.
E meno male che doveva essere un blog culturale...

Auguri!

baba ha detto...

non so come sia stato possibile, ma... marco sta benissimo, e l'influenza l'ho presa io! che sia portatore sano? °_°

Simone Sarasso ha detto...

@baba: Ma va che è sfiga...
Ci dispiace così tanto! Ti chiediamo scusa...
Però può essere davvero che Marco sia impermeabile al tremendo virus caccapazza...

baba ha detto...

ma dai, scherzo! :D
sicuramente voi non c'entrate, primo perché mi ammalo spesso e volentieri da sola, senza apporti dall'esterno! secondo perché la popò è stata solo episodica (almeno spero! domani partiamo...)

baba ha detto...

ah, dimenticavo: grazie dei regali!

Simone Sarasso ha detto...

@baba: non c'è di che! I regali sono un parziale risarcimento del contagio...