DA DOVE VENGO IO - CENT'ANNI vol.1

lunedì 8 ottobre 2007

Un pizzico di vanità: quattro recensioni di CONFINE e un pezzo su VOGUE

Durante il limbo telematico sono usciti un bel po' di articoli sul mio libello.
Ora, è sempre viva la scintilla della vanagloria nel giovane autore (pure in quello anziano, sient'a mme), ma non sempre il lettore anela a sorbirsi la venticinquesima recensione di un libro che ha letto due mesi fa.
Tuttavia, a questo giro ci tengo a menzionare i pezzi usciti soprattutto per nominare i loro autori.
Barbara Gozzi ha scritto di me su LANKELOT e sul sito di PROGETTO BUTTERFLY.
Con Barbara ci si è conosciuti proprio qua, su questo blog. Senza questo strumento non l'avrei mai incontrata. E a conti fatti, adesso, avrei un'amica di meno...
Di JP Rossano, collega, vi ho già parlato qualche volta. Ci siamo conosciuti in rete e abbiamo scoperto di avere gli stessi gusti in fatto di libri e film. Dici poco...
La sua recensione è qui.
Non conosco personalmente Nicole Cavazzuti né Benedetta Giorgi Pompilio, ma è ancora una volta merito della rete (e dell'ufficio stampa Marsilio...:-)) se ho scoperto le testate a cui lavorano: AFFARI ITALIANI e TICINO NEWS. Vi consiglio di farci un salto. Non sono pochi gli articoli di interesse in merito agli argomenti che ci sono cari.
Chiudo con Giancarlo De Cataldo, che mi cita dalle pagine di VOGUE.
Su Giancarlo non c'è molto da dire, se non che è il signore indiscusso del noir di casa nostra.
Grazie Maestro, per le belle parole, ma soprattutto per avermi permesso di comparire su una rivista di moda.
Mai e poi mai mia madre, spesso ipercritica verso le mie rotondità over 100, si sarebbe immaginata cotanta fortuna per il suo figliolo più piccino (figuratevi l'altro...).

3 commenti:

Barbara Gozzi ha detto...

Molto gentile questo post, per quanto mi riguarda (come ti ho già scritto via mail) 'ho buttuta giù' le annotazioni di una lettrice. Punto. Senza bisogno di altro. Di certo mi piace il fatto che la rete offra occasioni di scambio. Da ragazzina mi incavolavo ogni volta che finivo un libro e mi restavano dei dubbi o magari avevo delle impressioni sulla trama che però non potevo confrontare con nessuno, men che meno con l'autore. Adesso qualcosa è cambiato e mi sembra decisamente un bene.

Buona settimana!

emanuele ha detto...

Ciao Simone.

Visto che te le trituro già via mail mi sono preso 5 minuti e ho cercato su google "CdS" scoprendo il blog (ecchecacchio!!!). Da questo momento non avrai più vita.

PS: salutami Andrea Sterling.

emanuele

Simone Sarasso ha detto...

@Barbara:
da lettore condividevo le tue stesse ansie. Ecco perchè, da scrittore, crco di rendermi il più disponibile possibile.
Ci si prova, almeno. E quando si sentono parole come le tue, fa piacere averci provato.
@Emanuele: e vedo anche che sei corso a ordinare una copia di Turkemar sul sito Effequ ("vedo tutto da quassù", diceva quel tale...). Allora grazie due volte. una per la visita, l'altra per l'acquisto.
Spero di risentirti spesso, è davvero un piacere parlare con te.
P.S: Io Sterling te lo saluto, ma col caratteraccio che si ritrova non so che mi risponderà...