DA DOVE VENGO IO - CENT'ANNI vol.1

venerdì 7 settembre 2007

Cambio provider seconda puntata: l'odissea del bollettino


Ora so che i miei guai col cambio di provider inetresseranno a pochi. E che magari avreste preferito un altro bel pezzo di pop culture sui serial o sul noir de noantri.
Però uno può mica mettere giù un pezzo al giorno... Specie se gli tocca spendere la mattinata in giro per uffici postali e copisterie.
Ma partiamo dall'inizio: stamattina mi alzo prestino (mia moglie ha ricominciato a lavorare) e alle otto sono già con the e biscotti davanti alla tastiera. L'idea è quella di iniziare a scrivere il racconto per i KAI ZEN. Ho già un'ideuccia. Un classico milanese: la rapina di Via Osoppo.
Sto scartabellando della documentazione quando sul cellulare mi arriva un messaggino:
Buongiorno, siamo di cheapnet.it Chiami questo numero per info sulla disdetta del servizio.
Io strabuzzo gli occhi: che mo' me tocca pure pagà a me?
La risposta è sì. Se vuoi che la smettano di prosciugarti il conto e ti lascino libero di passare a Fastweb devi chiamarli.
E chiamo...
Venti minuti di attesa con una musichetta gustosa in loop e finalmente l'omino mi risponde.
"Avete ricevuto la raccomandata della disdetta?", chiedo innocente.
"Certo!" mi risponde l'omino. Ma non possiamo interrompere il servizio.
"Perchè?", chiedo io con labbro pendulo e bocca spalancata.
"Perchè non ha pagato i diciotto euro per la disattivazione."
"Li pago, non c'è problema, prendeteli dal conto dal quale prendete l'importo mensile."
"Ah, no! Deve fare un bollettino. E poi faxarci la ricevuta. E poi, siccome non ci ha ancora fatto il bollettino ed è già il 7 settembre, le tocca pagare pure la fattura che abbiamo emesso oggi e che copre il periodo fino a dicembre."
Ma dico? Ti ho mandato apposta la raccomandata per evitare di pagare due mesi che non userò. E te l'ho mandata venerdì scorso - mannaggia a te e a tutta la tua famiglia - proprio per evitare di pagare 'sti due mesi.
Ma non ho voglia di inalberarmi, dal momento che ho già un appuntamento col tecnico di Fastweb per il 17 settembre.
"Va bene, quando faccio il bollettino vi pag pure la rata. Quant'è?"
"La rata e tot", mi dice, "ma la preleviamo direttamente dal conto, non si preoccupi."
Ma io dico: la rata sì e i diciotto euri no?
"Ah, e mi raccomando, specifichi nel fax che vuole il distacco della linea in breve tempo, perchè se no le rimane su fino a dicembre."
Beh, certo... Ma vattela a pijà 'n der...
Per cui esco, pago, faxo (con precisazione).
E mo' stiamo a vedere...
Ma mi sa che ci sarà un'altra puntata della telenovela Cambio provider...

5 commenti:

Barbara Gozzi ha detto...

Scopro ora che gli anedettoti riguardanti i change di operatori sono divertenti da morire, uno spasso ma solo se non sei tu a raccontarli!
Un paio di anni fa quelli di libero mi obbligarono a pagare uno, no ripeto, UN anno intero di adsl che non avrei mai potuto usare avendo traslocato (con anesso numero di tel.diverso) e tutto perchè? Bisogna disdiere tre mesi prima della naturale scadenza, ebbene io l'avevo fatto solo che a - 81 mi mandano una raccomandata dove spiegano che si, la disdetta è arriva però è stata 'presa in carico ' il giorno - 85 dalla scadenza per cui... per cui amen. Un altro anno da pagà, fai un pò tu! E quelli dell'associazione consumatori mi hanno anche guardato con commiserazione: se voleva davvero disdire quando loro dicono tre mesi prima bisogna partire sei mesi prima, eh!
Eh!
Dico io.

Buon we
Barbara
www.frammentando.wordpress.com

Steve ha detto...

Secondo me l'unico commento naturale a queste vicende è il titolo che originariamente avrebbe dovuto avere Confine, e cioè:
Questa è l'Italia. Benvenuti!

(scusate l'amarezza ma simo che mi conosce "abbastanza" bene sa quali sono i sottintesi)

Simone Sarasso ha detto...

@Barbara: grazie a Dio c'è stato il decreto Bersani per le liberalizzazioni e il capestro di un anno non c'è più. Ad ogni modo, staremo a vedere come me la caverò...
@Steve: Chisto è o' paese d'o Sooooole.... Giusto quello è rimasto gratis.
Ci si vede stasera, ciccio!

lamartinz ha detto...

benvenuto!!!
io ho avuto un epopea di una anno e mezzo con liberoper una linea che io non sono mai riuscita ad attivare e ad usufruire semplicemente perchè il servizio in questione non eisteva...
alla fine ho avuto la meglio, non ho pagato nulla e mi sono anche tenuta il modem!

io ti direi che col cappero devi pagare anche la prossima fattura!
hai fatto domanda di disdetta, hai pagato...
al massimo paghi la fattura fino al giorno effettivo di fine utilizzo, non di certo per tutti i due mesi!!!
dai retta a me, chiama in banca e di di non pagare la prossima fattura! poi mandi una bella e-mail all'ufficio interessato!!!

Simone Sarasso ha detto...

Proverò la tattica di guerriglia, ma temo che avrò pochissima fortuna. E poi non sto più nella pelle: desidero Fastweb e voglio liberarmi del vecchio provider il prima possibile. Per cui meglio assecondarli...