DA DOVE VENGO IO - CENT'ANNI vol.1

lunedì 9 luglio 2007

Figuraccia partigiana


Mi è stato fatto notare da uno dei miei maestri.
Il suo nome comincia con la W e finisce con un numero. Non chiedetemi di più...
Non me n'ero accorto quando l'ho scritto, giuro. Per cui, nonostante la ignominiosa gaffe, le intenzioni erano le migliori.
Ad ogni modo, mea culpa...
In un passo di Confine, nella fattispecie sto parlando di p.286, ascrivo a fabio Riviera un passato che non gli appartiene. Il gioco partì da una citazione: volevo descirvere le origini partigiane del Padrone dell'Italia, e la mia penna fece corto circuito con uno dei miei testi di riferimento, 54.
Mi sovvennero le parole che i cinque spesero per Ettore Bergamini, quelle che gli Yo Yo Mundi hanno immortalato nel disco che porta lo stesso nome del romanzo di Wu Ming:

Aveva partecipato a scontri a fuoco violentissimi, interminabili.
Aveva usato esplosivi, teso imboscate, giustiziato nemici, combattuto a fianco di inglesi, cecoslovacchi, russi, e perfino un indiano, Sad. Non un pellerossa, un indiano dell'India, col turbante in testa.
Aveva visto Ettore Ventura «Aeroplano» caricare i tedeschi in groppa a un cavallo bianco.
Aveva visto la madre di Fonso capitare nel bel mezzo di un combattimento, incurante delle pallottole - una spedizione di chilometri! - per portare al figlio una ciotola di zabaione.
“Poverino, sono ore che stai combattendo, e non hai mangiato niente…”
Fonso l'aveva guardata, stravolto, incapace di credere a ciò che vedeva.
Poi aveva bevuto lo zabaione e aveva detto:
“Grazie, mamma. Però adesso ti metti al riparo!”

Ed ecco la gaffe: Riviera combatteva i fascisti esattamente come Ettore. E fin qui va bene.
Ma Riviera era un "bianco". E ascrivendogli il passato di Ettore, ho (involontariamente) traformato in "bianchi" pure personaggi come Lupo, Fonso o Areoplano. Personaggi realmente esistiti, che s'incazzerebbero non poco se si vedessero trasformati in quello che non sono MAI stati: amici dei preti.
Che posso dire? Ormai il danno è fatto.
Non mi resta che citare l'intramontabile Caterina Caselli: perdono, perdono, perdono...
Nessuno dei vecchi compagni è più tra noi.
Ma sono convinto che qualcuno, in qualche modo, gli farà avere il messaggio...

12 commenti:

Anonimo ha detto...

simo ma te sei di vercelli non di novara, e che cazzo.

gighen

Simone Sarasso ha detto...

Gighen, non hai torto...
Ma oramai sulla carta d'identità c'è scritto così.

Eliselle ha detto...

complimenti per questo spazio :)

Simone Sarasso ha detto...

Grazie, Eliselle!

Sei davvero gentile!

baba ha detto...

ciao simo! benvenuto della blogosfera! :)
conosci il sito anobii.com? ben 7 persone presentano "confine di stato" nel loro scaffale! io sarei l'8°, ma devo cercare in qualche modo l'isbn dell'edizione effequ, dato che io ho letto quella! (e il libro l'ho prestato, sì, bisogna far pubblicità :))
eccoti il link: http://www.anobii.com/books/01e7bb5d90c94604e9/

Anonimo ha detto...

Simone Sarasso said... Gighen, non hai torto...a oramai sulla carta d'identità c'è scritto così."

sulla mia c'è scritto boda, devo preoccuparmi? io direi di si; appena finisco di leggere "Conan il ragazzo del futuro" giuro che fotocopierò tutto Confine di Stato così mi potrai dire se realmente le tasse sulle fotocopie arrivano a chi ha i diritti d'autore, ossia tu.
tvb
gighen

Simone Sarasso ha detto...

Per Baba: fica questa cosa! Mi informerò!
per Gighen: restituisci la carta di identità a Boda...

Boda ha detto...

Numero 1: Gighen pre favore ridammi la carta d'identità che sono due mesi che la cerco e non la trovo...
Almeno ritiro la denuncia ai cramba.

Numero 2: bel lavoro Cappello, alla fine ti sei deciso a buttarti in rete.. già te lo dissi ai primi tempi di maispeis

Numero 3: Visto che gighen fotocopia confine, posso fotocopiarmi turkemar visto che mi manca ancora?

Numero 4: sono troppo pigro per 'sta figata della libreria virtuale.. perdonami..

Numero 5: a sto punto ci vuole un blog simile per la Pig, eccheccazzo!!! Finora in 'sto blog non l'hai citata neanche una volta..
Se lo scopre il Fabietto si incazza di brutto....:-)

Simone Sarasso ha detto...

Riguardo al blog della Pig, caro il mio Bodaccio, non appena parte il progetto Ruby Soho, dovremmo parlarne seriamente.
E magari allestire un sistema link each other.
Non ho voluto citare Ruby tra i works in progress per scaramanzia. Ne riparliamo dopo l'estate, quando TU SAI CHI avrà deciso in merito...

iljap ha detto...

ma ciao Simo!!!
E pensare che la stessa frase l'avevo citata sul mio blog come "emozione che ritorna!" e collegamento tra lo stupendo "54" e l'affascinante "confine"
P.S. potevi avvisarmi di essere diventato un blogger!!! argh!

Simone Sarasso ha detto...

Per Simo (IlJap): pensavo lo sapessi! E' tutto il giorno che mi scrivo con tuo fratello per cercare di mettere a posto i tool.
Mannaggia, ho fatto un invio multiplo e vuoi dire che ti ho ranzato? Sorry...
Per farmi perdonare, ti metto subito tra i link.
Saludos anche a Martina.

iljap ha detto...

si si dillo che stai cercando di escludermi perchè sono il fratello stupido!!! hihihi
Ma sai che in rete oramai mi sto allargando a macchia d'olio e ti becco in ogni anfratto! prrrrrr
Visto che comunque io sono bravo ho inserito il tuo blog tra i miei preferiti!